Dalla Spagna: “Ronaldo stufo dei compagni”

Secondo la rivista iberica ‘Don Balon’, la sconfitta di Verona ha lasciato più di uno strascico.

ronaldo

Dalla Spagna arriva un vero e proprio fulmine a ciel sereno per i sostenitori della Juventus, dopo la già pesante sconfitta contro il Verona: secondo la rivista spagnola ‘Don Balon’, infatti, Cristiano Ronaldo sarebbe sul punto di perdere la pazienza con i compagni di squadra, e più in generale non si sentirebbe felice a Torino.

I cronisti spagnoli hanno notato come Ronaldo, alla fine dell’incontro, non sia andato neppure a salutare i tifosi bianconeri arrivati nella città scaligera. Nonostante la battuta d’arresto, la Juventus è in testa alla classifica a pari punti con l’Inter ed è agli ottavi di Champions, ma il portoghese sarebbe “stufo dei suoi compagni di squadra”.

Se Ronaldo dovesse decidere di lasciare i bianconeri a fine stagione, qualora gli obiettivi di squadra non dovessero realizzarsi, tornerebbe a bussare alla sua porta il Real Madrid: Florentino Perez, presidente dei Blancos, aprirebbe senza problemi a un rientro del suo ex pupillo. Secondo ‘Don Balon’, “Perez sa che tornare a ingaggiare Cristiano sarebbe una pazzia, ma non scarta l’ipotesi. Il colpo di marketing sarebbe brutale”.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia juventus 2020
personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , , | Deja un comentario

Cristiano Ronaldo rifiata: niente Juve-Brescia

Turno di riposo concordato con Sarri per il portoghese dopo dieci partite consecutive a segno in Serie A.

ronaldo

“Turno di riposo concordato con lo staff tecnico”. Attraverso queste, semplici, ma anche inattese, parole, la Juventus ha comunicato che Cristiano Ronaldo non disputerà la partita contro il Brescia, in programma domenica alle 15 presso l’Allianz Stadium e valida per la quinta giornata di ritorno.

Dopo due mesi e mezzo da record, con una striscia di dieci gare di campionato sempre in gol, Ronaldo tira quindi il fiato in vista delle prossime partite, ovvero contro la Spal e poi contro l’Inter in campionato. Curiosamente, Ronaldo aveva saltato anche la partita d’andata contro il Brescia, ma a causa di un problema agli adduttori.

Tra i convocati figura invece Giorgio Chiellini, assente dalla prima di campionato a Parma per la rottura del crociato del ginocchio destro, ma ora pienamente recuperato e pronto a riprendere confidenza con il campo.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

Juve, Ronaldo non convocato: rimanda un appuntamento

Juve, Ronaldo non convocato: rimanda un appuntamento

Cristiano Ronaldo osserverà un turno di riposo concordato con lo staff tecnico della Juve contro il Brescia.

CR7 rimanda così l’appuntamento con la partita numero 1000 in carriera. Un traguardo importante che CR7 festeggerà nel prossimo match di campionato contro la Spal, sabato prossimo a Ferrara.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

Le pagelle della Juve – Dybala in versione CR7, Ramsey cambia tutto. Szczesny spettatore

Le pagelle della Juve - Dybala in versione CR7, Ramsey cambia tutto. Szczesny spettatore

Juventus-Brescia 2-0 (39’ Dybala, 75’ Cuadrado)

Szczesny 6 – Ordinaria amministrazione nel primo tempo, spettatore non pagante nel secondo. Inoperoso è dire poco.

Danilo 6 – Piuttosto bloccato in entrambe le frazioni di gioco, visto che sulla sua fascia ad attaccare ci pensa quasi esclusivamente Cuadrado. Bene nei pochi compiti difensivi.

Rugani 6 – Torna titolare in campionato dopo oltre tre mesi in panchina. Se la cava bene, sfiorando pure il raddoppio con un gran colpo di testa che finisce sulla traversa.

Bonucci 6 – Nessuna macchia in difesa, una puntuale incornata a impegnare Andrenacci quando avanza invece in area avversaria. Nell’ultimo quarto d’ora lascia spazio (e la fascia) a capitan Chiellini tra gli applausi dello Stadium dopo quasi sei mesi di assenza (Dal 78’ Chiellini s.v.).

Alex Sandro 6,5 – La Juventus attacca soprattutto dalla sinistra e il brasiliano questo pomeriggio si diverte dal 1’ al 90’ saltando gli avversari come birilli e creando spesso la superiorità numerica.

Ramsey 6,5 – Un diesel: partenza così così, poi prende fiducia e cambia la partita causando la doppia ammonizione di Ayé e rimediando la punizione che sblocca il risultato (Dal 65’ Pjanic s.v. – Solo sette minuti in campo per il bosniaco, che appena entrato accusa un problema all’adduttore lasciando subito spazio a Matuidi. Dal 72’ Matuidi 6,5 – Impiega appena tre minuti per servire a Cuadrado il delizioso assist di tacco che porta al 2-0. Tanta sostanza nel finale).

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

Juventus, Sarri: “5 pali in 2 partite, serve un po’ di fortuna in più. CR7 doveva recuperare”

Juventus, Sarri: "5 pali in 2 partite, serve un po' di fortuna in più. CR7 doveva recuperare"

Maurizio Sarri, tecnico della Juventus, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per analizzare il successo ottenuto contro il Brescia: “Abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Sbloccato il risultato abbiamo fatto girare bene il pallone, abbiamo preso anche tre pali”.

Oggi tridente atipico: è stato gestito bene?
“Dybala aveva molte più probabilità e Cuadrado doveva adeguarsi alla fase difensiva, lo hanno fatto bene”.

Come ha visto Chiellini?
“Si è messo da solo in campo (ride, ndr). Era da ieri che lo diceva, ha fatto sei mesi di grandi sacrifici”.

Il suo compito è abbastanza complicato?
“È difficile, abbiamo tanti giocatori forti e alcuni sono fuori. Sono tutti giocatori atipici, senza una specificità di ruolo. Ronaldo è un centravanti che parte decentrato, abbiamo molte situazioni da sistemare. Oggi Cristiano doveva riposare, non può fare 75 partite l’anno tra nazionale e campo, abbiamo deciso di farlo recuperare”.

Preferisce il trequartista?
“L’orientamento è quello con i tre davanti perché siamo rimasti in pochi. Ramsey è più interno che trequartista, Cuadrado è in un buon momento. Io non ho una preferenza ben distinta”.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

Juve-Brescia: le tre cose che non hai notato

dybala

Juve Brescia: le tre cose che non hai notato del match dello Stadium. Gli episodi più curiosi sfuggiti all’attenzione dei più

Juve-Brescia: le tre cose che non hai notato. Oltre la vittoria, oltre l’assenza di Cristiano Ronaldo. Tre episodi sfuggiti all’attenzione dei più.

È il minuto 67 quando un caparbio Adrien Rabiot, nel tentativo (riuscito) di strappare il pallone a Mario Balotelli, finisce per franare addosso a un cameraman a bordo campo. Ciak, si gira!

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia juventus 2020
personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , , | Deja un comentario

Sarri: “Possiamo migliorare ancora. Chiellini? Si è messo in campo da solo. Su Pjanic e CR7…”

Queste le parole di Maurizio Sarri, tecnico della Juventus, dopo la vittoria interna per 2-0 contro il Brescia“Abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Sbloccato il risultato, abbiamo fatto girare bene il pallone, colpendo anche tre pali.

Tridente atipico? Dybala aveva molte più probabilità e Cuadrado doveva adeguarsi alla fase difensiva, lo hanno fatto bene. Chiellini? In pratica si è messo da solo in campo, l’ho trovato lì pronto per entrare e mi ha chiesto quanto mancava (ride, ndr). Da ieri dicevamo che sarebbe entrato sul 2-0. Me lo sono trovato accanto e si era già tolto la tuta… Ronaldo? Oggi Cristiano doveva riposare, non può fare 75 partite l’anno tra nazionale e club, abbiamo deciso di farlo recuperare. Ramsey? Nelle ultime due partite mi è sembrato in crescita, è molto più inserito nei movimenti e nella fase difensiva.

Ha preso la strada giusta. Noi possiamo migliorare in tutto, a livello difensivo abbiamo ancora margini di miglioramento. Anche davanti. Abbiamo preso cinque pali nelle ultime due partite, un po’ di fortuna in più ci aiuterebbe. Dobbiamo concentrarci su di noi, senza mettersi lì e guardare gli altri. Come sta Pjanic? Non lo sappiamo, ha un problema ad un adduttore. Va valutato domani mattina”, ha concluso Sarri.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

Fiorentina, Vlahovic: ‘Chiedo scusa ai tifosi della Samp, esulto come Depay. Amo Ibra e CR7, su Cutrone…’

Fiorentina, Vlahovic: 'Chiedo scusa ai tifosi della Samp, esulto come Depay. Amo Ibra e CR7, su Cutrone...'

Dusan Vlahovic, attaccante della Fiorentina, parla così a Sky Sport dopo la doppietta messa a segno nella vittoria in casa della Sampdoria: “Devo chiedere scusa ai tifosi della Sampdoria, penso che siano una grande tifoseria e venire qui a giocare dà tanta carica, sostengono la loro squadra sempre. Io esulto sempre così, l’ho fatto già cinque volte, e non era dedicato a loro. Volevo dirlo, ho esultato sotto la curva di casa perché è lì che ho segnato. Non so se conoscete Depay, l’ho visto esultare e mi è piaciuto: non voglio provocare neanche fare gesti contro la mia squadra. Avrei caricato l’ambiente”.

Chi sono i suoi modelli?
“Amo Ibrahimovic e Cristiano Ronaldo. Non è che mi piacciono, li amo proprio”.

Si sente meglio giocando in contropiede?
“Per essere un bravo attaccante devi segnare ogni occasione e da tutte le posizioni. Devo lavorare, migliorare, poi arriverà tutto. Grazie a tutti, questa vittoria vale tanto per noi. Continuiamo così, concentrati, perché c’è tanto da fare”.

Sembra esserci un bel rapporto con Chiesa.
“C’è un feeling ottimo, lo rispetto come persona e come giocatore, è fondamentale per noi. Giocare accanto a lui è sempre un piacere”.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

Classifica Scarpa d’Oro: Immobile vola via. Cristiano Ronaldo raggiunto da Haaland

Classifica Scarpa d'Oro: Immobile vola via. Cristiano Ronaldo raggiunto da Haaland

Di seguito la classifica della Scarpa d’Oro aggiornata dall’UEFA dopo l’ultimo fine settimana. Prende il largo Ciro Immobile, anche ieri sera a segno nella sfida vinta 2-1 contro l’Inter. Conferma il terzo posto Cristiano Ronaldo, anche se dopo l’ultimo turno è stato raggiunto a 40 punti dal norvegese Haaland. Al sesto posto c’è Romelu Lukaku insieme a Jamie Vardy. Ecco il dato.

52 Ciro Immobile (Lazio, ITA) – 26 gol x 2 (coefficiente di difficoltà campionato)
46 Robert Lewandowski (Bayern München, GER) – 23 gol x 2
40 Cristiano Ronaldo (Juventus, ITA) – 20 x 2
40 Timo Werner (Leipzig, GER) – 20 x 2
40 Erling Braut Haaland (Salzburg, AUT/Dortmund, GER) – 16 x 1.5, 8 x 2
34 Romelu Lukaku (Inter, ITA) – 17 x 2
34 Jamie Vardy (Leicester, ENG) – 17 x 2
32 Sergio Agüero (Manchester City, ENG) – 16 x 2
32 Wissam Ben Yedder (Monaco, FRA) – 16 x 2
31 Erik Sorga (Flora Tallinn, EST) – 31 x 1
30 Pierre-Emerick Aubameyang (Arsenal, ENG) – 15 x 2
30 Odsonne Édouard (Celtic, SCO) – 20 x 1.5
30 Kylian Mbappé (Paris, FRA) – 15 x 2
28.5 Ilya Shkurin (Zvezda, BLR) – 19 x 1.5
28 Marcus Rashford (Manchester United, ENG) – 14 x 2
28 Josip Ilicic (Atalanta, ITA) – 14 x 2
28 Danny Ings (Southampton, ENG) – 14 x 2
28 Lionel Messi (Barcelona, ESP) – 14 x 2
28 Mohamed Salah (Liverpool, ENG) – 14 x 2
28 Joao Pedro (Cagliari, ITA) – 14 x 2
26 Tammy Abraham (Chelsea, ENG) – 13 x 2
26 Karim Benzema (Real Madrid, ESP) – 13 x 2
26 Moussa Dembélé (Lyon, FRA) – 13 x 2
26 Neymar (Paris, FRA) – 13 x 2
25.5 Jean-Pierre Nsame (Young Boys, SUI) – 17 x 1.5
25.5 Ivan Tričkovski (AEK Larnaca, CYP) 17 x 1.5
25.5 Shon Weissman (Wolfsberg, AUT) – 17 x 1.5
25.5 Kamil Wilczek (Brøndby, DEN) – 17 x 1.5
25 Klæmint Olsen (NSÍ Runavik, FRO) – 25 x 1
24 Papiss Cissé (Alanyaspor, TUR) – 16 x 1.5
24 Habib Diallo (Metz, FRA) 12 x 2
24 Luis Muriel (Atalanta, ITA) – 12 x 2
24 Victor Osimhen (LOSC, FRA) – 12 x 2
24 Jadon Sancho (Dortmund, GER) – 12 x 2
24 Alexander Sørloth (Trabzonspor, TUR) – 16 x 1.5

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

Perché CR7 può riposare e Pjanic no? La rabbia del bosniaco per l’infortunio

L’infortunio contro il Brescia ha provocato la reazione stizzita di Miralem Pjanic, sostituito dopo 8 minuti dall’ingresso in campo. Aveva chiesto al tecnico di essere risparmiato per i problemi fisici avvertiti in settimana, il risentimento muscolare è un campanello d’allarme: è a forte rischio per la Champions con il Lione e per la sfida scudetto con la Juventus.

Otto minuti. Tanto è durata la partita di Miralem Pjanic prima che Sarri fosse costretto a cambiarlo per l’infortunio muscolare. Scuro in volto, capo chino, smorfia di disappunto hanno accompagnato il bosniaco che non ha avuto nemmeno il tempo di sudare la maglietta. È uscito dal campo stizzito e preoccupato, recava la mano all’altezza dell’inguine, sulla parte dolente. Un po’ rimuginava e un po’ imprecava perché secondo i patti avrebbe dovuto riposare per non correre rischi a causa di un problema fisico avvertito in settimana.

Il bosniaco arrabbiato per l’infortunio
La consistenza dell’avversario e l’imminenza in calendario di match che rappresentano uno snodo della stagione (dalla Champions contro il Lione fino alla sfida scudetto con l’Inter) avevano suggerito di risparmiarlo contro il Brescia. Almeno queste erano le (buone) intenzioni poi al 66° ha tolto la tuta ed è entrato al posto di Ramsey. È bastato un cambio di passo, un accenno di scatto per far scattare l’allarme: una fitta fastidiosa all’adduttore lo ha messo fuori causa alimentando il disappunto del calciatore che – in base alla versione dei fatti raccolta da Tuttosport – aveva fatto una richiesta specifica al tecnico: non giocare per un turno così da avere l’opportunità di recuperare al meglio dagli sforzi.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario