Poeta a RBN: «Colpo di testa Ronaldo? Non sembra un calciatore»

 

Anche il cestista Beppe Poeta è rimasto impressionato dal gol di Cristiano Ronaldo contro la Sampdoria.

Queste le sue parole a Radio Bianconera: «Solo paragonarlo a un giocatore di pallacanestro, che fa della forza e dell’esplosività il suo pane quotidiano, è già un grandissimo traguardo. In teoria per un calciatore lo stacco e l’elevazione dovrebbero essere l’ultima caratteristica, invece lui eccelle anche in quello. Soprattutto nel gesto di ieri di talento ne vedo poco, è un gesto di strapotenza fisica, di voglia di andarsi a prendere quel pallone. Si vede la voglia che lui mette nell’allenarsi, nel mangiare bene. È un marziano, un robot, un atleta di cui se ne vedono pochi. Va a prendere quella palla con tutta la cattiveria del mondo e l’agonismo che da sempre lo contraddistingue. Il tempo di elevazione? Per un giocatore di calcio è fuori dal comune, non l’ho quasi mai visto fare. Quello che ti tiene sospeso in aria è il core, gli addominali. È un gesto tecnico completo il suo».

Esta entrada fue publicada en Sin clasificar y etiquetada . Guarda el enlace permanente.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *